Le cartellate sono  dolci tipici della Puglia protagoniste del Natale e che da Kiami proponiamo come tapulias.

Si racconta che la sua preparazione sia millenaria ed il suo nome potrebbe derivare da “incartellare” che in dialetto pugliese significa incartocciare o addirittura dal greco Kartallos che significa cesto.

La sua forma caratteristica, infatti, somiglia a degli arabeschi e a piccoli cestini.

L’abilità nel creare questa forma è tramandata in generazioni di famiglie ed il suo aspetto ricco e gioioso varia a seconda del gusto .

La ricetta infatti prevede che una volta fritte le cartellate vengano immerse nel mosto o nel miele e poi decorate con zuccheri colorati.

Se avete voglia di cimentarvi ecco la nostra ricetta o, se preferite, venite a trovarci per gustare queste ed altre specialità nel nostro Kiamì bistrot, dove poter trovare tutte specialità pugliesi in formato tapas.

Ingredienti per 10/12 persone

900 gr di farina
100 gr. di semola rimacinata
200 ml. di vino bianco
200 ml. di olio extravergine di oliva
1,5 lt di vincotto di fichi (o di uva)
sale fino q.b.
olio per frittura
codette colorate
cannella in polvere

Su un piano di lavoro ben pulito mescolate la farina e la semola con il vino bianco. Aggiungete anche l’olio con un pizzico di sale ed iniziate ad impastare fintanto che la lavorazione risulta elastica.

Coprite con un telo mentre procedete con la lavorazione successiva in modo che non asciughi.

Prendete poco per volta l’impasto spianandolo con l’impastatrice fino ad ottenere una sfoglia sottile. Con una tagliapasta dentellata formate delle strisce alte circa 4 cm e lunghe 20cm.

Piegate il rettangolo in due dalla parte della lunghezza e schiacciate la pasta ad intervalli di circa 2/3 cm.

A questo punto arrotolate il cordone ottenuto facendo in modo di creare la forma di una rosa.

Lasciate risposare le cartellate una notte intera ed il giorno seguente  preparate un tegame con olio bollente.

Immergete le cartellate per circa 2 minuti di frittura  fintanto che non diventano belle dorate. Scolate su fogli di carta assorbente.

In un tegame a parte scaldate il vincotto o il miele ed immergete poco alla volta le cartellate in modo che le stesse vengano ben avvolte dal composto.

Terminata la bagna potete lasciarle così o decorarle con zuccherini colorati.

Ci vediamo presto con altre ricette della nostra tradizione pugliese e Vi auguriamo Buon Natale!