Terrecotte Samarelli

La Bottega Samarelli incarna la Storia della Terracotta in Rutigliano.

Fino a qualche decennio fa, in questo piccolo borgo, c’erano molteplici botteghe artigiane (le fornaci), per la produzione di vasellame da cucina in terracotta, i famosi “tegami e pignatte” , tant’è che una delle vie di questo piccolo paese è intitolata “Via Figuli”.

Il “figulo” è colui che lavora e forgia la terracotta sul tornio.
Oggi a Rutigliano è rimasta un’unica “fornace”, al civico 245 di via Noicattaro, quella di Samarelli.

Il titolare, G. Antonio Samarelli, è rimasto l’ultimo artigiano che realizza terrecotte da cucina.

Nella sua bottega, che un tempo apparteneva al padre ha passato gran parte della propria vita: è da quando aveva dieci anni che con passione trascorre le proprie giornate, plasmando la terracotta.

Le sue mani hanno dato forma a milioni di tegami speciali per cucinare sughi, legumi, timballi, verdure, che conservano intatto tutto il loro sapore, a differenza dei moderni tegami in acciaio.

I suoi prodotti vengono comprati dai migliori ristoranti della Puglia e dalla gente che ama la cucina ed i sapori di una volta.

Nel corso del tempo, grazie all’aiuto dei figli, Angelo e Gianna, e di mia moglie, Pasqua, ha anche coltivato la passione per la realizzazione e decorazione dei famosi”fischietti” in terracotta, un tempo utilizzati per radunare il gregge, richiamare le prede, impaurire gli spiriti maligni e persino per inviare messaggi in codice alla fidanzata.

I fischietti  in terracotta sono oggi semplicemente un oggetto da collezione e l’eredità di una cultura antica.
I fischietti che nelle più svariate forme, combinano, arte, gioco, magia, umorismo e satira possono essere ammirati e acquistati, oltre che nella Bottega Samarelli, alla Fiera de Fischietto che si tiene a Rutigliano (Bari) il 17 gennaio di ogni anno.
Da kiamì è possibile ammirare il nostro fischietto personalizzato, una creazione unica del Mastro Samarelli

http://www.terrecottesamarelli.it/